Enoteca Regionale di Gattinara

La Terra dei Grandi Nebbioli

Mercurino Arborio

Mercurino Arborio Gattinara (Gattinara, 10 giugno 1465 – Innsbruck, 5 giugno 1530)

Ottenuto a Torino il dottorato in legge nel 1493, dopo alcune esperienze lavorative divenne avvocato fiscale della duchessa Margherita d’Asburgo. Ella dovette occuparsi dell’educazione dei suoi sei nipoti, rimasti orfani dopo la morte del fratello Filippo di Castiglia. Margherita affidò i nipoti (uno dei quali è Carlo, futuro imperatore Carlo V) alle cure e agli insegnamenti di Mercurino. Come ringraziamento per il suo operato fu nominato Presidente del Parlamento di Borgogna.

Da questo momento il prestigio politico e la notorietà di Mercurino saranno sempre in crescita e comincerà a dedicare i suoi sforzi alla realizzazione della monarchia universale che sarà poi di ispirazione per l’Imperatore Carlo V. Quest’ultimo, affidò a Mercurino l’incarico di consigliere e Gran Cancelliere del re.

Fu anche un convinto sostenitore del dialogo con i protestati di Lutero.

Nel 1529 fu nominato cardinale, anche se non era mai stato ordinato sacerdote, per la grande opera che aveva compiuto nel difendere la chiesa cattolica.

In tutta la sua carriera fu attento consigliere dalle brillanti capacità: poliglotta, giurista, economista e scrittore.

A lui dobbiamo la conoscenza del vino Gattinara sulle tavole dei sovrani europei dell’epoca.